Tim Cook VS Satya Nadella, sfida a suon di profezie da terzo millennio

0 9

Secondo Tim Cook con l’arrivo dell’iPad Pro il PC potrebbe sparire dalla circolazione perché nessuno ne avrà più bisogno. Il Ceo dell’Apple ha espresso questa posizione durante un’intervista rilasciata a The Telegraph e con il quale ha detto “perché si compra un PC? No, davvero, perché lo si acquista? Un iPad PRo può essere il sostituto di un notebook o di un PC desktop per molte, moltissime persone. Inizieranno ad usarlo e arriveranno alla conclusione che non ci sarò più bisogno di usare qualsiasi altra cosa a parte i loro smartphone“.

Un’analisi coraggiosa ma sicuramente non reale guardando i dati dell’ultimo trimestre che mostrano un aumento delle vendite dell’iMac, una percentuale elevata e fissa dell’iPhone 6 e un calo di vendite dell’iPad Pro.

iPad Pro VS Surface Pro

Profezie come quella di Tim Cook, così azzardate dei Ceo e leader tecnologici si legano sicuramente alla loro visione ideale del futuro digitale: io vedo quindi creo, io creo, invento, introduco innovazione quindi è. Tim Cook vede un futuro a base di tavolette digitale e come non pensare all’altra grande profezia del competitor Satya Nadella che nei giorni di lancio e presentazione del sistema operativo universale Windows 10 dichiarò che carta e penna si estingueranno a favore di una scrittura digitale basata sull’uso dello smartphone e come taccuino e degli ultrabook Microsoft? Vi riproponiamo il nostro articolo. Satya Nadella, Ceo Microsoft: inventa un nuovo consumatore, il dual user

Satya nadella

Nel frattempo, i due CEO si confrontano anche sul piano degli interventi in Italia. Mentre si attende l’arrivo di Satya Nadella a Roma; Tim Cook è intervenuto presso la l’Università Bocconi, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico. Conforme allo stile Steve Jobs con un discorso carico di energia ha invitato e augurato agli studenti “Spingete, andate oltre, portate più in là le frontiere. Le conoscenze che apprenderete qui saranno utili per migliorare il mondo e modificare la vita di molte persone e, se lo farete, riuscirete ad avere un mondo migliore di quello che avete trovato”.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.