Smartphone Nokia Android: e’ questo quello che rilancerà l’azienda finlandese?

2 7

Presto sul mercato dovrebbe debuttare uno smartphone Nokia Android. Secondo quanto rivelato nelle scorse ore da indiscrezioni, ovviamente non ufficiali, il dispositivo dell’azienda finlandese con a bordo il robottino verde dovrebbe debuttare nell’ultimo trimestre di questo 2016.

E’ importante sottolineare fin da subito che non siamo davanti al tanto discusso Nokia C1 (che sarebbe dovuto essere il nuovo smartphone di Nokia). Purtroppo attualmente non è trapelata nessuna notizia su questo misterioso Smartphone Nokia Android.

Smartphone Nokia Android

Tuttavia, per compensare sul web è stato rilasciato uno scatto del dispositivo: a primo impatto, la scocca posteriore del terminale targato Nokia ricorda molto un prodotto della casa produttrice Meizu, tutto ciò potrebbe confermare i rumors apparsi in rete nei mesi scorsi.

Coloro che non ne fossero a conoscenza, Nokia avrà il compito di progettare il terminale ma sarà un’altra azienda a produrlo: la stessa casa produttrice finlandese ha rivelato più volte di essere alla ricerca di un partner per tornare di prepotenza sul settore mobile e molte voci erano ricadute su Meizu.

Al momento è tutto. Non rimane che aspettare nuove info in merito sullo smartphone Nokia Android. Per smorzare l’attesa date uno sguardo alla foto presente ad inizio articolo e fateci sapere una vostra opinione.

2
Partecipa alla discussione

avatar
  Notifiche  
più nuovi più vecchi più votati
Notifiche
Antonino Lo Piano
Ospite
Antonino Lo Piano

Aspettiamo il ritorno di Nokia negli smartphone con grande piacere, speriamo che adesso che Android è molto diffuso, che loro diano qualche cosa in più degli altri produttori, altrimenti pur sfruttando il loro nome sarà difficile recuperare alla concorrenza. Come produzione speravo in Nokia da sola , comunque se Nokia ha recentemente acquisito Alcatel-Lucent non capisco l’eventuale affidamento ad un terzo produttore come meizu, vedremo gli sviluppi.

MobileOS_it
Ospite

E c’è ancora molto da scoprire mi sa in questo ambito…