Permessi installazione apps: differenze tra iOS e Android

Quando stiamo installando un App, questa ha bisogno di certi precisi permessi per funzionare. Questo a volte è molto al di sopra del nostro controllo, specialmente quando stiamo usando Android. Ma nel caso di iOS? Vediamo quali sono alcune sostanziali differenze…

La richiesta è specifica al momento dell’uso… quando dovete installare un App, Android vi chiede di convalidare tutti i permessi in una volta sola. Il sistema Apple gira in un sistema simile, ma allo stesso tempo differente: non tutti i permessi vengono autorizzati all’acquisto o al download dell’App. Ad esempio, abbiamo appena scaricato Google Maps per il nostro iPhone. Quando lo apriamo, ci vengono chiesti i permessi per usare il GPS. E’ possibile rifiutare e continuare o dare l’OK e lasciare al programma l’uso del GPS.

android-m-app-permissions

Ecco cosa è possibile gestire su iOS rispetto ad Android

Su iOS è possibile rifiutare alcuni permessi… in molte versioni di Android invece scegliere i permessi è una faccenda di Sì o…sì. Se volete installare l’app dovete accettare i permessi, altrimenti non può funzionare – punto. Certo, al giorno d’oggi alcune cose sono cambiate, ma sostanzialmente la base è sempre quella. Alcuni utenti usano comunque altri programmi per gestire i permessi, ma ciò spesso richiede il Root che a sua volta invalida la garanzia o mette a rischio le funzioni del prodotto.

Su iOS è possibile controllare i permessi dati…basta infatti andare direttamente in Impostazioni => Privacy per controllare tutti i tipi di permessi (Locazione, Contatti, calendario, ect) e gestirli per ogni App che ne ha almeno fatto richiesta. E’ possibile disabilitare per ogni App il permesso che desideriamo, non si tratta di opzioni che sono nascoste da qualche parte o che necessita l’uso d’un Jailbreak.

Android non è sempre il perdente della situazione, sia ben detto: può dare infatti più permessi rispetto ad iOS, ma allo stesso modo il suo modo di funzionare non va di pari passo con la Privacy di tutti gli utenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *