Android 8.0 Oreo Moto G4 Plus arriverà! Motorola cambia idea….

Dopo esser stata letteralmente bombardata di polemiche nei giorni scorsi a causa della clamorosa assenza nella lista della tanto amata gamma di smartphone Moto G4. , da qualche ora Motorola è stata costretta a rivalutare la propria roadmap di aggiornamenti al nuovo sistema operativo Android Oreo 8.0 di Google. 

Prendendo in considerazione tutto il materiale promozionale legato prevalentemente al Moto G4 Plus, l’arrivo di Android Oreo sarebbe stato confermato già da diversi mesi a questa parte, dopo essere passato da Marshmallow a Nougat.

La realtà è invece tutt’altra, e dopo aver eliminato definitivamente dal materiale pubblicitario il riferimento alla nuova piattaforma di Mountain View, Motorola si è rivista a riconsiderare i suoi piani, rilasciano una precisa dichiarazione ai colleghi dell’affidabilissimo sito AndroidPolice, in merito alla vicenda.

Ci è stato segnalato che ci sono stati alcuni errori nei nostri materiali di marketing riguardo l’aggiormamento di Android O per Moto G4 Plus. Si è trattato di una disattenzione da parte nostra e ci scusiamo per l’inesatta comunicazione che abbiamo dato. E’ nostra consuetudine che la famiglia Moto G ottenga un major update per dispositivo, ma è importante per noi mantenere le promesse, così, in aggiunta all’upgrade ad N già ricevuto, aggiorneremo Moto G4 Plus ad Android O. Trattandosi di un upgrade non pianificato, ci vorrà più tempo per inserirlo nel nostro programma di aggiornamenti. Per maggiori informazioni invitiamo a consultare la nostra pagina di aggiornamenti software.

Motorola clamorosamente sembrerebbe aver fatto dietofront, tuttavia, resta ancora da capire, la motivazione di aggiornare solo il Moto G4 Plus e non tutta la gamma Moto G4, visto che in termini di componentistica le differente sono minime tra i vari dispositivi commercializzati, ovvero: G4, G4 Play e G4 Plus.

In conclusione, prima di salutarci, considerando che l’arrivo di Oreo su Moto G4 Plus non era previsto, sarà tassativo mettere in conto un’attesa che potrebbe essere davvero molto ma molto lunga. Staremo a vedere. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *