I migliori cellulari per durata batteria (Maggio-Giugno 2018)

0 213

Molte volte si pensa che avere un cellulare in mano significa anche avere l’assoluta necessità di portare un Power Bank appresso. Negli ultimi tempi questo problema è andato sempre più ad eliminarsi: molti nuovi cellulari potenti e d’ultima generazione integrano batterie grandi, sistemi ottimizzati e ricariche sempre più rapide.

Vediamo perciò insieme quali sono i migliori cellulari di qualità che hanno una splendida durata della batteria. Questi cellulari sono selezionati non solo per il tempo medio della durata, ma anche se possiamo usarli in risparmio energetico o meno per ottenere quei risultati. Un cellulare che può funzionare a pieno regime e a lungo è decisamente preferito.

  1. Sony Xperia XZ2 Compact/Xz2
    Se i cellulari compatti non vi spaventano, il modello XZ2 Compact della Sony offre una batteria da 2870mAh che può durare fino a due giorni completi se usiamo la modalità di risparmio energetico. Senza quello attivo, la durata complessiva è comunque ottima. Decisamente il minimo indispensabile per avere un cellulare potente ma che può durare a lungo durante la giornata.
    Il modello invece più grande della Sony (XZ2) non ha una durata superiore alla versione compatta, vista la composizione più affamata d’energia…ma la batteria da 3180mAh viene comunque sfruttata brillantemente, con un giorno o due di durata totale se ne facciamo un uso intelligente. Volendo addirittura esagerare, potete superare la barriera dei due giorni equipaggiandovi bene di varie strategie di risparmio energetico e consumo contenuto. Del resto, potete ricaricare la batteria velocemente nel caso, anche se impiega un po’ di tempo (ma mai troppo eccessivo).
  2. Nokia 7 Plus
    L’HMD s’è impegnata a produrre un cellulare che può sia permetterci di sfruttarlo al massimo che anche di poterlo usare a lungo. Lo smartphone Nokia 7 plus può infatti marciare per ben due giorni senza eliminare le funzioni necessarie come GPS, Bluetooth o Wifi. Non dovete adottare particolari strategie di risparmio energetico per farlo andare avanti tutta la giornata, in alcuni casi potete far arrivare la sua batteria da 3800mAh anche alla fine del secondo giorno con un po’ di ricarica rimanente. E si parla d’un uso normale, senza risparmi attivi. Il cellulare ha una sorta di ricarica rapida, ma non è dei più potenti. Comunque un ottimo Smartphone senza dubbio per la sua durata.
  3. Samsung Galaxy A8 (2018)
    Così come il Nokia 7 Plus, questo cellulare può essere usato a pieno regime per quasi due giorni completi. Anche se la batteria è solo da 3000mAh, la Samsung ha organizzato l’hardware in maniera eccellente per poter fornire tutta l’energia necessaria senza mai sacrificare la potenza del Chipset montato all’interno. Vista la composizione generale, riuscirete a farci più o meno di tutto senza mai fermarvi. La velocità di ricarica rimane tuttavia intermedia.
  4. Huawei Mate 10 Pro
    E’ uscito da qualche tempo ma continua a sorprendere per la sua durata della batteria. Il Mate 10 Pro è fornito con una batteria da 4000mAh ed un Intelligenza Artificiale interna per poter organizzare tutto quello che usiamo più spesso e tenere disattivato e a bada quello che invece non usiamo mai. Può durare due giorni ed anche oltre a seconda dell’utilizzo che ne facciamo, volendo usare le varie modalità di risparmio energetico può portarsi anche più in là. Grazie inoltre al suo Quick Charge può ricaricare più della metà delle sua batteria in mezz’ora.
  5. Huawei P20 Pro
    L’ultimo uscito della casa è anche uno dei cellulari più sorprendenti per quel che riguardano la durata della batteria. Anche questo cellulare ha una batteria da 4000mAh, ma ha anche una composizione d’ultima generazione che è estremamente potente. Quello che lo fa brillare come il miglior cellulare di questo campo è come possiamo usarlo in maniera intensiva – navigazione, chiamate, scattare foto…insomma, più che un utilizzo quotidiano stiamo parlando d’un vero stress test. In tutto questo il cellulare è durato oltre un giorno, quasi due. Volendo avere un utilizzo intermedio, il P20 Pro può durare di più. Attivando le varie modalità di risparmio energetico, vi ritroverete in mano uno Smartphone che può durare diversi giorni prima di arrivare in condizione critica. Non che sia un problema ricaricarlo comunque: ha un ottimo Quick Charge d’ultima generazione al suo interno.

 

E tu quale smartphone ritieni sia il migliore in termini di batteria e quale tra quelli menzionati ti sembra il migliore? Scrivici i tuoi feedback nei commenti qui sotto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.