Meizu 16s: recensione ed offerte

0 149

Quante marche cinesi vi vengono a mente? Probabilmente Huawei ed Honor. Sono di certo le marche più popolari al momento, ma non dobbiamo dimenticare nemmeno marchi come la Meizu. Anche se la loro ultima serie – la 16th – non ha un grosso impatto in Italia, non dobbiamo dimenticare che è in uscita l’ultimo modello chiamato 16s. La sua composizione? Tutta d’ultima generazione.

Iniziamo prima di tutto nel suo look. Il design del Meizu 16s non si dista parecchio da tutta la serie già stabilita dal marchio, con uno schermo da 6 pollici che copre l’87% della superficie. Il cellulare si presenta come classico, nessuna vernice speciale o luce colorata in aggiunta. Un look pulito, graduato e che è comunque bello a vedere. Insomma, quel che basta per rubare qualche sguardo curioso senza esagerare. A differenza della versione normale, la 16s ha delle piccole migliorie sulla posizione della fotocamera, della SIM e così via.

La risoluzione del Display nemmeno è male: 1080×2232 con una densità di 400ppi, il tutto basato su uno schermo AMOLED personalizzato in collaborazione fra la Samsung e la Meizu. Di certo una buona combinazione, ma quel che risulta meglio apprezzata è la composizione interna.

Questo Smartphone ha infatti un chipset Snapdragon 855, con 8Gb di RAM e 256Gb di memoria interna (ma vi sono versioni da 6Gb con 128Gb, probabilmente otterremo questa versione in Italia). La composizione è capace d’ottime prestazioni, soprattutto grazie all’inclusione della funzione “One Mind” che abilita una sorta d’intelligenza artificiale all’interno del Meizu 16s. Quest’intelligenza artificiale può ridurre il consumo d’energia del cellulare pur tenendolo sempre pronto allo scatto, qualcosa che alcuni cellulari della competizione ancora faticano a raggiungere come risultato. Non che sia strettamente necessario, alla fin fine: la batteria da 3600mAh offre già un’ottima durata, con l’opzione d’una ricarica rapida da 24W.

Per quel che riguarda la fotocamera, la combinazione risulta senza dubbio interessante: doppia da 48+20Mpx, il tutto su supporto della Sony (IMX586). Ha una modalità avanzata per scattare le foto in ambienti notturni o con bassa presenza di luce, qualcosa che al momento funziona con discreto successo e si spera di vederlo migliorato nei prossimi mesi. E’ anche incluso un flash da sei LED dual-tone, ideale per scattare foto in qualsiasi occasione. La fotocamera frontale è da 20Mpx, già molto potente di suo, con anche incluso uno zoom di 3x lossless.

Quel che certamente da una buona impressione nel Meizu 16s è tutto merito dei precedenti modelli, il quale hanno lasciato alla casa tutto il tempo di apportare le migliorie necessarie. Anche con l’accessoristica questo cellulare non sbaglia parecchio: il lettore d’impronte è presente stesso sotto lo schermo, una comodità che diventa sempre più impellente al giorno d’oggi. E’ anche piuttosto rapido e preciso, non facendo perdere molto tempo per l’accesso.

Il sistema operativo montato è Flyme 7.3, basato su Android 9 (Pie). Su questo sistema la Meizu sta ancora lavorando duro per offrire caratteristiche uniche. E’ di certo un sistema operativo interessante incentrato al pubblico più giovane, ma non troppo. Non manca d’essere molto colorato e fa perciò un ottimo uso dello schermo AMOLED.

Con queste caratteristiche, a che prezzo ci ritroveremo il nostro Meizu 16s?

Al momento deve ancora giungere in Italia, ma ci aspettiamo prezzi che non supereranno i 450 euro. E’ ancora difficile dire che il modello 8Gb/256Gb sbarcherà anche qui, ma nulla vieta di fare un piccolo gioco d’importazione nel caso. Viste le caratteristiche, il prezzo previsto è senza dubbio molto interessante!

Con queste premesse, il Meizu 16s sembra ben preparato a cominciare a contendersi il mercato dei cellulari con grosse caratteristiche e prezzo contenuto.

Partecipa alla discussione

avatar
  Notifiche  
Notifiche