Il Pixel 6 avrà il proprio processore “Whitechapel” prodotto da Google

Nuove fughe di notizie dicono che Google Pixel 6, il prossimo fiore all’occhiello di Google, porterà al suo interno un nuovo processore Google: il “GS101 Whitechapel”. Voci su questo nome suonano da un anno, ed è già nell’aprile 2020 c’erano informazioni su una collaborazione tra Samsung e Google per creare nuovi processori di cinque nanometri orientati a Pixel e Chromebook.

Non ci sono ancora molti dettagli sulla mossa di Google, che sarebbe senza dubbio una delle più rilevanti nel settore della telefonia mobile entro il 2021. Un Pixel con il proprio hardware rappresenterebbe un cambiamento storico nella famiglia di telefoni di Google e un approccio ancora più vicino alla possibilità di avere “l’iPhone Android”.

Whitechapel, il processore di Google

Google Pixel

9to5Google segnala che Google Pixel 6 avrà un processore sviluppato da Google e in collaborazione con Samsung. Le informazioni provengono, a seconda della fonte, dalla documentazione interna a cui si è avuto accesso. Whitechapel, in base a queste informazioni, il nome del nuovo processore (o processori), principalmente orientato a Google Pixel e Chromebook.

Google sta cercando di creare il proprio ecosistema di processori sia per computer che per telefoni cellulari, secondo la fonte.

Google cercherebbe quindi di avere un proprio ecosistema di chip sia per dispositivi mobili che per computer, come Apple fa con i suoi iPhone e Mac. Il modello specifico per Pixel 6 sarebbe il GS101 Whitechapel, con voci secondo cui “GS” è l’abbreviazione di ” Google Silicon “. Il processore sarebbe stato sviluppato in collaborazione con Samsung, che indica l’origine che alcuni dei componenti utilizzati nei processori Exynos potrebbero condividere.

Secondo 9to5Google, Google Pixel 6 sarà incaricato di rilasciare questo processore, quindi al prossimo evento di Google previsto in autunno, potremmo non vedere la presenza di Qualcomm. Da parte di Google non c’è nulla di confermato, quindi non ci resta che aspettare per vedere se questo processore è realizzato o meno.

Via | 9to5Google

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Maggiori info nella nostra privacy policy