Come eseguire il downgrade di Google Pixel da Android 12 Beta ad Android 11

Ora che è uscita la prima beta per Android 12, molti di noi la stanno provando sui nostri Pixel. Ma ricorda che è una beta e avrà problemi. Così tanti potrebbero voler eseguire il downgrade da Android 12 Beta sul proprio smartphone Google Pixel. È relativamente semplice da fare, in realtà. Ed ecco come puoi farlo.

Esistono due modi per eseguire il downgrade del telefono da Android 12 Beta. In sostanza, annullare l’iscrizione alla beta. Oppure puoi eseguire il flashing dell’immagine di fabbrica di Android 11 sul tuo telefono. Consigliamo il primo, in quanto è semplicissimo. E in realtà ci vogliono solo pochi minuti per eseguire il downgrade. Ma entrambe le opzioni cancelleranno completamente il tuo dispositivo, quindi assicurati di fare un backup. Anche se potresti avere problemi a ripristinare da un backup (secondo Google).

Come eseguire il downgrade di Google Pixel da Android 12 Beta ad Android 11

Se ti sei registrato alla versione beta, questa prima opzione sarà il modo migliore per eseguire il downgrade. Se hai lampeggiato l’immagine o l’OTA, allora vorrai fare la seconda opzione. Dato che tecnicamente non ti sei registrato alla beta.

Annulla l’iscrizione ad Android 12 Beta

Questa opzione è davvero semplice. Vai alla pagina Open Beta di Android qui.

Quel link dovrebbe portarti ai tuoi dispositivi idonei, ma in caso contrario, scorri verso il basso finché non vedi i tuoi dispositivi.

Schermata 2021 05 21 alle 12 04 16

Ora vedrai quale dispositivo è registrato nella beta. Fai clic su “Opt-out” che sarà un pulsante bianco con testo blu (l’aspetto opposto del pulsante Opt-in).

Schermata 2021 05 21 alle 12 04 22 PM

Qui vedrai un avviso sulla disattivazione. In pratica ti sta dicendo che dopo aver lasciato la beta, al tuo dispositivo verrà inviato un aggiornamento OTA che lo riporterà ad Android 11 e cancellerà tutti i tuoi dati. Ti dice anche che potresti riscontrare problemi durante il ripristino da un backup.

Se sei d’accordo, fai clic sul pulsante blu “Lascia la beta”.

E sei pronto. Ora riceverai a breve quell’OTA, che ti riporterà all’ultima build di Android 11. Tieni presente che nessuno dei due modi di eseguire il downgrade lascerà intatti i tuoi dati. Quindi, non importa cosa, dovrai scaricare nuovamente tutte le tue app e accedere di nuovo a tutto. È un peccato, ma è una delle possibilità che si corrono quando si utilizzano i sistemi operativi beta.

Flash l’immagine di fabbrica di Android 11

Questo metodo richiederà molto più tempo e funzionerà dalla tua parte. E perderai comunque i tuoi dati e dovrai configurare nuovamente il tuo dispositivo.

Scarica l’SDK di Android

Innanzitutto, dovrai scaricare l’SDK di Android dal sito Web degli sviluppatori Android. Assicurati anche di scaricare l’immagine di fabbrica più recente per il tuo dispositivo Pixel qui ed estrarre il file zip (avrai bisogno che venga estratto prima del passaggio finale in questa guida).

Quindi vorrai aprire un prompt dei comandi o un terminale (a seconda del sistema operativo del tuo laptop o desktop) nella cartella che contiene gli strumenti della piattaforma.

Abilita le impostazioni sviluppatore e il debug USB

Ora che l’SDK è installato. Il passaggio successivo consiste nell’abilitare le impostazioni dello sviluppatore e il debug USB, che ti consentiranno di passare al passaggio successivo.

Per fare questo, prima vai in impostazioni.

Quindi scorri verso il basso fino a Sistema e tocca Info sul telefono.

Quindi, tocca il file Numero di build sette volte. Dopo averlo toccato sette volte, apparirà una finestra di dialogo nella parte inferiore dello schermo che dice “ora sei uno sviluppatore”.

Premi indietro, così sei nella pagina delle impostazioni principali. Ora dovresti vedere un’opzione per Opzioni sviluppatore.

vai in Opzioni sviluppatore, e trova Debug USB.

Capovolgi l’interruttore per Debug USB su.

Ora collega lo smartphone al computer e fai clic su “OK” nella finestra di dialogo sul telefono che ti chiede di consentire il debug USB mentre sei connesso a quel computer.

Puoi usare il comando dispositivi adb nel prompt dei comandi o nel terminale per assicurarti che stia leggendo anche il tuo dispositivo. Se dice “non autorizzato” significa che devi ancora dargli il permesso.

Sblocco del bootloader

Prima di poter fare qualsiasi cosa, dovrai sbloccare il bootloader. Questa è un’altra grande caratteristica di vendita per uno smartphone Pixel. Il fatto che puoi facilmente sbloccare il bootloader.

NotaNota: se hai eseguito il flashing della versione beta di Android 12, è probabile che il tuo bootloader sia già sbloccato (a meno che tu non lo abbia bloccato nuovamente dopo aver eseguito il flashing della versione beta).

Per iniziare, dovrai spegnere completamente il telefono. Quindi tieni premuti il ​​pulsante di accensione e il pulsante di riduzione del volume. Questo ti porterà nel menu del bootloader.

In alternativa, puoi usare il prompt dei comandi per farlo, digita adb riavvia il bootloader.

Ora, per sbloccare effettivamente il bootloader, dovrai usare il comando sblocco lampeggiante fastboot.

Tornando al telefono, verrà visualizzata una finestra di dialogo che ti chiederà se sei sicuro di voler sbloccare il bootloader. Poiché ripristinerà le impostazioni di fabbrica del tuo dispositivo. Usa i pulsanti del volume per evidenziare sì o no, quindi usa il pulsante di accensione per confermare.

Fatto ciò, digita riavvio rapido-bootloader.

Lampeggiante l’immagine di fabbrica

Ora è finalmente il momento di far lampeggiare quell’immagine di fabbrica. Ovviamente, se lo hai già fatto, probabilmente non devi preoccuparti di questi ultimi due passaggi.

In quel prompt dei comandi o finestra del terminale, digita dispositivi adb per assicurarti che il tuo dispositivo sia connesso.

Ora metterai il dispositivo in modalità bootloader. Puoi spegnerlo e quindi premere e tenere premuto il pulsante di accensione e il pulsante di riduzione del volume o digitare adb riavvia il bootloader nel prompt dei comandi.

Assicurati di aver estratto i file nell’immagine di fabbrica e poi digita flash-tutto nel prompt dei comandi. Questo farà lampeggiare tutti i file rilevanti sul tuo smartphone Pixel.

Questo richiederà un po’ di tempo per essere completato e ci vorranno almeno 10 minuti buoni per il riavvio. Quindi non preoccuparti che richieda troppo tempo, poiché sta ricostruendo la cache e altre cose sul tuo dispositivo. Una volta avviato, tutto è pronto e ora sei di nuovo su Android 11.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Maggiori info nella nostra privacy policy