Come fare manutenzione dello smartphone

La tua auto ha bisogno di un servizio di tanto in tanto e, in modo simile, anche il tuo smartphone. A dire il vero, Android è molto meglio di 5 anni fa, quindi niente di ciò di cui parleremo è obbligatorio, ma è sempre bello farlo. Di conseguenza, il tuo smartphone potrebbe finire per funzionare un po’ meglio e potresti avere un po’ di tranquillità nel processo. Siamo qui per mostrarti come “pulire di primavera” il tuo smartphone, in pratica, per condividere alcuni suggerimenti su come farlo.

La maggior parte dei suggerimenti di cui parleremo sono relativi al software, ma non tutti. Tieni presente che abbiamo preparato 10 suggerimenti da condividere con te, anche se probabilmente c’è di più che puoi fare nel processo, quindi se riesci a pensarne di più, con tutti i mezzi, aggiungi alcuni dei tuoi suggerimenti al mix.

1. Verificare aggiornamenti

La prima cosa che viene in mente è assicurarsi che il telefono sia aggiornato. A volte il tuo dispositivo impiega un po’ di tempo per farti sapere se hai aggiornamenti. Alcune persone potrebbero persino avere quella funzione disattivata (cosa ancora possibile su alcuni dispositivi), quindi potresti dover comunque controllare manualmente. Vai alle impostazioni del tuo telefono e individua il sottomenu di aggiornamento. Su alcuni dispositivi, è nel menu “Informazioni sul telefono”, mentre alcuni hanno un menu separato direttamente nelle “Impostazioni”, come “Aggiornamenti di sistema” o qualcosa del genere. Dopo esserti assicurato che il tuo telefono sia aggiornato, puoi procedere con altri passaggi.

2. Sbarazzati delle app inutilizzate

Non tutti hanno un problema di accumulo quando si tratta di app, ma molte persone lo fanno. Installiamo molte applicazioni sui nostri smartphone in questi giorni e non ci preoccupiamo esattamente di rimuoverle una volta che non ci servono più. La stragrande maggioranza di voi probabilmente ha alcune app inutilizzate sui telefoni, a meno che non siate davvero organizzati. Potrebbe essere il momento di rimuovere alcune di queste app e quindi togliere un po’ di peso dalle spalle del telefono. Se non usi un’app da molto tempo e la tieni in giro solo perché potresti averne bisogno un giorno, potrebbe essere il momento di rimuoverla. Puoi sempre installarlo quando ne hai bisogno, non ha davvero senso mantenere installate tali app. Anche se sei ben organizzato, scorrere l’elenco delle app potrebbe essere una buona idea, solo per assicurarti di non perdere un’app inutilizzata.

3. Organizza le tue app

Una volta che hai finito di eliminare le tue app inutilizzate, è il momento di organizzare quelle rimanenti. Ognuno di noi ha il proprio modo di organizzare le app. Scopri qual è il tuo modo preferito per farlo e seguilo. Che si tratti di organizzarli in cartelle per casi d’uso, per azienda che li ha realizzati o per qualcos’altro. Assicurati solo di non avere tonnellate di app sulla schermata iniziale senza motivo, e lo stesso vale anche per i widget. In alcuni lanciatori, puoi persino organizzare le app nel cassetto delle app, puoi inserirle in cartelle, schede o qualcos’altro. Ci sono molti modi in cui puoi farlo.

4. Organizza le tue foto e i tuoi video

Oggigiorno le persone scattano molte foto e video. Tali contenuti possono iniziare a consumare il tuo spazio di archiviazione abbastanza rapidamente se non stai attento. Molte persone conservano tutte quelle foto e quei video sui loro telefoni e non si preoccupano davvero di spostarli da qualche parte o organizzarli. Ora, personalmente, utilizzo Google Foto e organizzo le mie foto in album lì e spesso rimuovo quelle foto dalla memoria del mio telefono. C’è un’opzione in Google Foto per farlo.

Potresti avere un modo diverso di gestire le cose. Forse preferisci conservare le tue foto e i tuoi video su un disco rigido esterno, sul tuo server domestico personale o utilizzare qualche altro servizio cloud. In ogni caso, mantieni le tue foto e i tuoi video organizzati e preferibilmente eliminali dal telefono ogni tanto. Più spesso lo fai, meglio è. Se non presti davvero attenzione per un anno o due, un sacco di cose si accumuleranno e sarai in un pizzico. Quindi, trova un modo per organizzare le tue foto e i tuoi video, nel modo che preferisci, e fallo.

5. Controlla le autorizzazioni dell’app

Controllare di tanto in tanto le autorizzazioni delle app potrebbe non essere una cattiva idea. Mentre stiamo facendo tutto il resto della lista, perché non farlo anche tu. Passa alle impostazioni del tuo telefono, quindi trova il menu Autorizzazioni. Lì vedrai tutte le diverse autorizzazioni sul tuo smartphone e le app che le utilizzano. Ce ne sono un certo numero che puoi scorrere e vedere quali app hanno accesso. Se ritieni che alcune app non dovrebbero avere autorizzazioni per alcune cose, bloccale semplicemente. Tieni presente che le app necessitano di alcune autorizzazioni per funzionare, a seconda dell’app, quindi fai attenzione mentre lo fai.

Un’autorizzazione specifica che volevo sottolineare è l’autorizzazione all’ubicazione. Ho la tendenza a consentire solo a un paio di app di utilizzare questa autorizzazione. Ci sono un paio di ragioni per questo. Il primo è la privacy, anche se è discutibile anche considerando la quantità di dati disponibili, ma almeno non devo consentire a tutte le app di sapere dove mi trovo in ogni momento. Autorizzo solo le app di mappatura ad accedere alle autorizzazioni, come regola generale, oltre a un paio di app aggiunte. Browser, file manager e altre app diverse non hanno davvero bisogno di tale accesso, secondo me e nel mio caso d’uso, quindi li blocco.

L’altro motivo per cui lo faccio è… beh, la durata della batteria. L’accesso al GPS richiede un consumo aggiuntivo della batteria, quindi meno app hanno accesso ad esso (soprattutto anche quando non sono in uso), migliore è la durata della batteria. Ci sono molti altri pezzi del puzzle, ovviamente, ma questo sicuramente aiuta.

6.Cancella cache

Archiviazione e immagine cache 1

Svuotare la cache è un altro modo per mantenere il telefono fresco. Tuttavia, non è consigliabile farlo frequentemente. I dati memorizzati nella cache possono essere molto utili, in quanto possono salvare i dati mobili e fornire tempi di caricamento più rapidi. Nel momento in cui lo cancelli e poi avvii un’app per la quale hai svuotato la cache, quell’app inizierà di nuovo a memorizzare nella cache. Quindi, non è assolutamente consigliabile farlo frequentemente, ma puoi farlo di tanto in tanto, come parte delle pulizie di primavera, ad esempio.

Nelle versioni precedenti di Android, potevi pulire la cache per tutte le app contemporaneamente, cosa che non è disponibile in Android 12, almeno quando si tratta di Android di serie. Non puoi nemmeno più pulire facilmente la cache di sistema. Quindi tutto ciò che puoi fare è farlo un’app alla volta (o ottenere un’app per la pulizia della cache). Prova a capire quali app sono i più grandi maiali di batteria e pulisci la cache per quelli.

7. Pulisci la porta di ricarica

La porta di ricarica del tuo smartphone può sporcarsi parecchio nel tempo. Lanugine possono penetrare lì dentro, polvere e altro sporco. Alcune persone finiscono persino per avere problemi a caricare i loro smartphone per questo motivo, come ha fatto uno dei miei amici non molto tempo fa. Quindi, pulire la porta di ricarica del telefono di tanto in tanto potrebbe non essere una cattiva idea. Se un’opzione per te è lasciare che un professionista lo faccia, allora fallo con tutti i mezzi. In caso contrario, puoi provare a farlo da solo.

Tuttavia, fai molta attenzione se prevedi di pulire la porta di ricarica del tuo telefono. Puoi finire per danneggiarlo e quindi renderlo inutile. L’aria compressa è uno dei modi in cui lo fanno i professionisti. Un altro modo per farlo è usare uno stuzzicadenti, ma fai attenzione. Puoi raschiare delicatamente lo sporco dall’interno della porta di ricarica. Fare il contrario potrebbe danneggiare la porta di ricarica, ovviamente.

8. Pulisci il display e gli obiettivi della fotocamera

Questo è in realtà qualcosa che molte persone fanno regolarmente, ma non tutti. Se non sei tra quelli che lo fanno, allora questo è il momento perfetto per farlo. Prendi una di quelle salviette per la pulizia degli occhiali e pulisci delicatamente il display del telefono, quindi puliscilo con un panno in microfibra, un tovagliolo di carta o qualcosa del genere. Questo è un modo rapido per pulire il display del telefono e il telefono te ne sarà grato. Potresti anche prendere in considerazione l’utilizzo del panno in microfibra per pulire gli obiettivi della fotocamera del telefono, nel caso in cui siano sporchi. Fare una rapida pulizia non può far male e può avvantaggiare le tue foto e i tuoi video.

9. Prendi una nuova custodia, o almeno puliscila

Molti utenti di smartphone trovano una custodia che fa per loro e non la tolgono mai. Sareste sorpresi di quanta sporcizia possa penetrare all’interno nel tempo. Anche se stai estremamente attento, succede. Quindi, togli la custodia e puliscila, nello stesso modo in cui puliresti il ​​tuo telefono. Se ottenere un nuovo caso è un’opzione, potresti anche farlo. Non solo per mantenere il telefono fresco, ma per motivi igienici. Le custodie sono la prima linea di difesa contro i batteri se le usi, quindi cambiarle dopo un po’ potrebbe non essere una cattiva idea.

10. Riavvia periodicamente il telefono

Riavviare gli smartphone Android, in passato, era il modo migliore per migliorarne le prestazioni sul momento. Le cose sono cambiate nel tempo, tuttavia, poiché gli smartphone sono molto più potenti in questi giorni e Android è un sistema operativo molto migliore. I riavvii non sono più necessari, per niente, ma potresti volerne fare uno di tanto in tanto in entrambi i modi. Consenti al telefono di riavviarsi e riaccendere tutti i motori, potresti non vedere un vantaggio in termini di prestazioni (alcuni di voi potrebbero), ma non può far male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.