Moonrise: un nuovo gioco in stile Pokémon nel 2015

Non esiste persona al mondo in cui non abbia mai giocato, anche solo per un minuto, ai giochi dei Pokémon, e nella giornata odierna arriva un interessante news riguardante un videogame simile alla grande serie dei mostri collezionabili, dal nome di Moonrise.

moonrise-2-600x337

 

Il concetto di questo titolo è abbastanza semplice: la co-esistenza di mostri e umani, dove gli umano avranno l’obiettivo di catturare tutti i mostri esistenti nel mondo di Moonrise.

Innanzitutto, c’è da parlare delle creature collezionabili che saranno trasformabili in due versione Solar (più docili e con meno spirito combattivo) e Lunar (meno docili e molto più aggressivi); non si sa di come conviveranno queste due trasformazioni.

Non si hanno informazioni sulla mappa, si spera il più grande possibile e con le meccaniche di un Oper-World (sempre nelle possibilità hardware degli smartphone), invece è confermata, come si evince dall’immagine sovrastante, la grafica tridimensionale (In stile simile a quello di Pokémon X e Y).

I Controlli? Il Gameplay? Non si sa, in quanto la software house, non ha dato basi su cui carpire come avverranno i combattimenti oppure come avverranno le meccaniche per far crescere le proprie creature. Naturalmente non si spera in meccaniche simili a FarmVille, ma sempre in stile Pokémon oppure in modalità esclusive.

Il gioco non uscirà prima del 2015, come confermato dal sito ufficiale del gioco; il prezzo? un rebus, si spera nella formula free-to-play con acquisti in-app e quindi dare a tutti la possibilità di giocare, catturare e allevare le proprie creature. Ovviamente, la redazione si impegnerà a stilare qualsiasi news inerente a questa, sia per l’innovazione di questo titolo che sul brand che (con un ottimo progetto) potrà essere uno dei migliori RPG (Gioco di Ruolo) dello store ufficiale di Google e/o di Apple.

“Gotta catch ‘em all!”

Infine, sarà possibile giocare alla beta del suddetto titolo all’evento “PAX Prime 2014” di Seattle dal 29 Agosto al 1 Settembre 2014.

Fonte – Fonte2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *