iPhone 6 Plus è facile da piegare se sai dove premere

La notte scorsa vi abbiamo mostrato un video direttamente da Consumer Reports, che ha indagato a fondo lo scandalo ‘Bendgate‘, ovvero l’incredibile facilità con cui si riesce a piegare il nuovissimo Apple iPhone 6 Plus.

Piegare Iphone 6.jpg

La celebre rivista non-profit ha posto in essere alcuni test per scoprire quanta pressione sia effettivamente necessario esercitare affinchè un telefono di fascia alta a caso si pieghi irrimediabilmente. E, mentre il video dimostrativo di Consumer Reports ha accertato che basterebbero appena 40 KG di pressione per piegare l’Apple iPhone 6 Plus, un altro video edito dal giornalista di Unbox Therapy, Lewis Hilsenteger, ha invece messo in luce un più allarmante dato di fatto: con la pressione sul punto giusto, il primo phablet della mela morsica si piegherebbe come se fosse burro, senza quindi opporre alcuna resistenza. Davvero un fatto di inaudita gravità, considerato che si parla di un terminale che sfiora i 1’000 €. Hilsenteger, che aveva già realizzato un video simile in precedenza, ritoccato per motivi fotografici, ha ripetuto l’esperimento dal vivo, inanzi un pubblico curioso e divertito, assiepato in quel di Toronto.

iPhone 6 Plus come si piega

Ovviamente, c’è il trucco per piegare facilmente iPhone 6 Plus, ed è quello di capire dove lo smartphone sia strutturalmente debole. Usando un fermo immagine della dissezione del phablet operata da iFixit, si nasconderebbe la chiave di volta dell’intera, annosa, questione.

iPhone 6 Plus debolezza strutturale

Il posizionamento di un inserto metallico destinato a rafforzare l’area intorno ai pulsanti a bilanciere, è troppo vicino al bordo dei pulsanti stessi. Questo impedisce alla barra di svolgere efficacemente il compito per cui è stata progettata. Un dettaglio tratto dal video di Hilsenteger mostra che il giornalista ha fatto leva su quattro punti di pressione. E, invece di essere centrati, i pollici premono più vicino al bordo del telefono, dove cioè si stagliano i bottoni laterali.

A conti fatti, l’intensità pressoria richiesta per piegare il gigante di Cupertino è di gran lunga inferiore ai 40 KG teorizzati da Consumer Reports. Povera Apple, pare che la aspetti una bella gatta da pelare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *